Giochi strategici e tifosi virtuali: il calcio ai tempi della pandemia

Come nel lavoro, la digitalizzazione della società ci permette di dedicarci anche ai nostri hobby nel tempo libero, persino in un periodo insolito come questo. Il calcio virtuale, ad esempio, trova sempre più sostenitori in tutto il mondo. Per praticarlo non c’è bisogno di una Xbox o PlayStation, uno smartphone o un PC sono più che sufficienti per gestire una squadra di calcio e per raggiungere la gloria nazionale o addirittura internazionale. Ma l’informatica non si impiega solo per simulare sport in questo periodo di pandemia. Produce anche tifosi virtuali che non si infettano a vicenda nemmeno negli stadi al completo e che generano almeno un minimo di atmosfera.

  #IT as a Service   #Architettura IT   #Managed Services  

Quest’anno, il virus ha influenzato gli eventi calcistici in tutto il mondo. Partite annullate e rimandate nonché stadi vuoti sono stati e sono tutt’ora la norma in molti luoghi. In Svizzera, fino a poco prima di Natale, sono state rinviate numerose partite sia nella Super League che nella Challenge League.
 

Tifosi virtuali: una soluzione di ripiego digitale

Ma anche quando si gioca, date le circostanze, è impossibile riempire gli stadi; questo virus onnipresente non lo permette. Per lo meno, nel frattempo, ci sono le simulazioni al computer che possono aiutare a sdrammatizzare un po’ la situazione: le partite della serie A del baseball americano sono state trasmesse quest’estate da stadi i cui posti si sono potuti riempire di tifosi virtuali semplicemente premendo un tasto. Anche nel campionato NBA si è impiegata la tecnologia informatica: dei veri e propri tifosi sono stati trasportati via schermo sugli spalti dove si sono seduti digitalmente nei posti disponibili. Naturalmente, nessuna di queste soluzioni sostituisce i tifosi in carne e ossa negli stadi e l’atmosfera che producono. Ma il fatto che tali simulazioni siano generalmente possibili, dimostra l’alto livello raggiunto oggigiorno dall’informatica.

 

I fantasport: il calcio è il più gettonato

La pandemia non esercita alcuna influenza negativa sulle innumerevoli squadre virtuali che si scontrano nelle varie tipologie di fantasport. Poco importa se si tratta di football americano, pallacanestro, baseball, hockey su ghiaccio, corse automobilistiche, golf, e naturalmente calcio: gli esperti stimano che solo negli Stati Uniti ci sono circa 60 milioni di giocatori che si sfidano per vincere all’interno delle varie fantadivisioni e fanno scommesse, generando così più di 7 miliardi di dollari di fatturato. In Svizzera e in molti altri paesi del mondo, il calcio è lo sport di club più amato, e non ci sono solo centinaia di migliaia di appassionati, bensì almeno altrettanti tifosi che sanno esattamente come funziona il calcio. Perciò, non sorprende affatto che le partite di calcio virtuali riscuotano un enorme successo. La simulazione calcistica Fifa, che funziona tramite console e ogni anno esce con una nuova versione (Fifa 2021 è l’ultima versione), è diventata un bestseller, vendendo milioni di copie.

 

Dove la strategia è la cosa più importante

Ma se volete giocare a calcio come in un profondo gioco di strategia, la scelta migliore è “Hattrick“, un gioco per browser inventato in Svezia. Hattrick è un fenomeno: questo gioco manageriale per browser, nato in Svezia, esiste dal 1997 e, nonostante sia molto impegnativo, ha una comunità di giocatori molto vasta e per lo più molto appassionata, che lo ha reso il gioco manageriale di calcio online più popolare di tutto il mondo. A differenza dei giochi di simulazione della serie Fifa, Hattrick non offre una grafica 3D seducente. Però ha un motore di gioco strategico estremamente profondo che permette di stare a giocare per ore, giorni e anni. Il gioco è gratis e non offre alcun vantaggio nello svolgimento del gioco, nemmeno a pagamento.

 

771 milioni di partite di calcio

Attualmente ci sono parecchie centinaia di migliaia di patiti del calcio che pianificano in tutto il mondo strategie per i loro club, acquistano e vendono giocatori, assumono e licenziano allenatori, costruiscono stadi e dopo le partite si mettono a contare le loro entrate. Hattrick è disponibile in 54 lingue, è un gioco in voga in 144 paesi e ha avuto finora quasi 14 milioni di utenti che negli ultimi 23 anni hanno scritto post sul forum. In totale sono state giocate in tutte le divisioni più di 771 milioni di partite.
La performance delle diverse parti di una squadra - attacco, centrocampo, difesa -  viene analizzata in base alla formazione scelta, alla valutazione dei singoli giocatori e ad altre impostazioni tattiche. Questo rating sta alla base dei rispettivi risultati delle partite, grazie al software alla base del gioco, il cosiddetto match engine, che con l’aiuto delle probabilità genera gli eventi nel corso delle partite. Le chance di fare un goal nascono ad esempio dal calcolo delle probabilità derivante dal possesso di palla, che a sua volta viene calcolato dal rating di centrocampo di entrambe le squadre.

Una stagione di Hattrick dura 112 giorni, dunque 16 settimane. In questo lasso di tempo si svolgono ogni settimana una partita di campionato ed una amichevole. Le partite si possono seguire sullo schermo; non come simulazione, ma come cronaca in diretta. Durano, come nella vita reale, 90 minuti ed è una continua lotta per accumulare punti in più campionati. Alla fine della stagione arriva anche per le squadre di Hattrick il verdetto del campionato, la promozione o la retrocessione.
 

Il denaro è importante, il tempo lo è ancora di più

Il budget gioca un ruolo importante nella strategia della maggior parte dei club del calcio – questo vale anche per Hattrick. Ai manager che entrano per la prima volta nel gioco, viene consigliato nel manuale di riflettere per bene dove investire il loro denaro virtuale che possono poi riguadagnare con le partite, le sponsorizzazioni, i fan e la vendita di giocatori. Le spese da sostenere sono elevate: si devono pagare gli stipendi dei giocatori, il personale e la manutenzione dello stadio. I giocatori bravi, come nei campionati veri, non si trovano a buon mercato. La loro compravendita avviene nel calciomercato. I designer del gioco controllano le attività economiche, regolando la quantità del denaro virtuale e il numero dei giocatori che vengono venduti nel calciomercato.

Ma la materia prima più importante è il tempo. Poiché più tempo investe un manager nel suo club, nelle sue strategie e nei suoi giocatori, tanto maggiori diventano le sue chance di avere successo. E infatti un manager di successo di un club svizzero, presente da anni sul mercato, si esprime come segue: “L’esperienza e il tempo sono tutto in questo gioco“.

 

La squadra di calcio di Basilea è un cliente di UMB

Quanto a digitalizzazione della nostra società, UMB è la punta di diamante. Uno dei nostri clienti è anche la squadra di calcio di Basilea cui procuriamo più tempo grazie a soluzioni IT intelligenti, aiutandola a raggiungere competenze di base sempre più solide e a mettere a segno risultati straordinari. Contattateci telefonicamente se anche voi volete approfittare del know-how dei nostri team e diventare anche in futuro campioni.

 

Link di approfondimento sul tema:

https://www.hattrick.org/de/

http://www.ht-links.de/ (Consigli e stratagemmi su Hattrick dalla A alla Z)

https://www.youtube.com/watch?v=q_FQcKH4xL4 (tifosi virtuali)